concime hanagokoro organico a lenta cessione solido
fertilizzante liquido per bonsai
fertilizzazione bonsai rigoglioso e verde
La fertilizzazione di un bonsai durante la stagione di crescita è fondamentale per la loro sopravvivenza.

 

I tre elementi fondamentali di ogni fertilizzante sono azoto (N), fosforo (P) e potassio (K), ogni elemento con finalità diverse.

L’azoto aumenta la crescita delle foglie e dei steli, il Fosforo favorisce una crescita sana delle radici e il Potassio favorisce la crescita di frutti e fiori. Differenti rapporti di NPK devono essere utilizzati per diversi alberi in differenti periodi dell’anno. Durante il periodo primaverile è bene utilizzare un concime con un contenuto di azoto relativamente elevato per stimolare la crescita dell’albero.

 

Quando si concima un bonsai?

 

La principale fertilizzazione di un Bonsai avviene durante la stagione vegetativa, interrompendo la stessa però dei mesi più caldi dell’anno (metà giugno, luglio e agosto).

Non vanno concimate né piante appena rinvasate per circa un mese né alberi malati.

 

Quali concimi adoperare?

 

Le due classi principali per la fertilizzazione dei bonsai sono: organici e liquidi.

 

concimi organici, sono quelli in cui gli elementi nutritivi sono di origine animale o vegetale. La loro composizione organica, fornisce un’alimentazione equilibrata e costante; inoltre,  creando le condizioni ottimali per la vita dei microorganismi utili, mantiene “vitale” il substrato.

Tra i più noti ci sono il Biogold e l’Hanagokoro; entrambi concimi di origine giapponese.

 

concimi fluidi hanno il vantaggio di essere assimilati velocemente dalle radici (concimi a pronto effetto) perciò consentono di verificare il loro effetto in pochi giorni. Di contro, necessitano di una somministrazione più frequente, ogni 1 o 2 settimane.

0

Your Cart